Attività e servizi

  1. Home
  2. Scuola Media
  3. Attività e servizi

I servizi offerti sono:

  1. Cinque giorni di attività formative dal lunedì al venerdì
  2. Possibilità di anticipo dalle ore 7.30 e di posticipo fino alle 18.30 con attività ludico-formative
  3. Mensa interna
  4. Doposcuola con attività di apprendimento e studio guidato da docenti ed educatori
  5. Laboratori facoltativi pomeridiani
  6. Agevolazioni PAT con buoni di servizio e assegni di studio
  7. Sportello psicologico
  8. Orientamento
  9. Potenziamento linguistico
  10. Percorsi di educazione alla salute/sicurezza/cittadinanza attiva
  11. Orto didattico

Nello specifico:

1. SCUOLA SU CINQUE GIORNI

Le attività formative si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 7.55 alle 17.00. Fino alle 13.30 lezioni mattutine, dalle 13.30 alle 17 pranzo, pausa e doposcuola. Il venerdì pomeriggio la frequenza del doposcuola è opzionale.

2. ANTICIPO / POSTICIPO

Alla scuola si può accedere prima delle lezioni, a partire dalle ore 7.30; la permanenza dopo il termine del tempo scuola è possibile fino alle ore 18.30

3. MENSA

Gli studenti usufruiscono del servizio mensa al termine della sesta ora di lezione (13.30), utilizzando il sistema dei buoni pasto della Comunità di Valle. Il menu dei pasti varia periodicamente, tiene conto di eventuali necessità (allergie, intolleranze) e si avvale di un esperto nutrizionista.

4. DOPOSCUOLA

Il servizio è così strutturato:

  • Ore 13.30 pranzo in mensa
  • Al termine del pranzo attività ricreativo / formativa con educatori esperti
  • Ore 14.50 – 17 attività di apprendimento (compiti e studio) in aula, assistita e coordinata da docenti ed educatori
  • Ore 17 termine delle attività scolastiche e distribuzione della merenda. Per chi si avvale del posticipo dalle 17 alle 18.30 possibilità di partecipare ad attività ricreative / formative con educatori.

La strutturazione del tempo doposcuola nel nostro progetto educativo ha lo scopo di agire principalmente su due ambiti formativi dell’alunno: da una parte si vuole stimolare la sfera della socializzazione, dall’altra si vuole condurre lo studente alla scoperta di un metodo di studio personale. Per quanto riguarda il primo aspetto, l’alunno ha la possibilità di muoversi in un ambiente favorevole alla maturazione delle relazioni interpersonali, anche attraverso una proposta ludica che gli permette di stare all’aperto, in ampi spazi a contatto con la natura, di confrontarsi nel gioco di squadra e di rilassarsi nell’interazione con i coetanei. Per quanto riguarda lo studio individuale, grazie alla presenza dell’educatore e del docente che consigliano e guidano, l’alunno viene condotto in un percorso educativo che nel tempo gli permette di acquisire un’organizzazione – sia in termini di materiale scolastico, sia in termini di tempi – ed un metodo di studio personale ed efficace. In questa prospettiva il doposcuola non è solo preparazione quotidiana dei compiti assegnati, ma una importante occasione per acquisire competenze disciplinari, emotivo – relazionali ed organizzative.

5. LABORATORI POMERIDIANI FACOLTATIVI

Nel tempo del doposcuola è possibile per gli studenti frequentare dei laboratori facoltativi di vario tipo, che possono soddisfare particolari passioni e intelligenze di tipo pratico: orticoltura e giardinaggio, elettronica, musica, arte, fotografia, sport. A questi si aggiunge uno spazio dedicato per alcuni pomeriggi all’approfondimento nell’ambito informatico (per la preparazione dell’esame ECDL).

6. AGEVOLAZIONI PAT

E’ possibile per le famiglie usufruire dei buoni di servizio, cofinanziati dal Programma operativo Fondo Sociale Europeo 2014/2020 della Provincia Autonoma di Trento e degli assegni di studio, concessi . sulla base di criteri che tengono conto della condizione economica familiare dello studente.

7. SPORTELLO PSICOLOGICO

La scuola offre gratuitamente uno sportello psicologico per studenti, famiglie e insegnanti. Il dott. Leonardo Milani, dell’Istituto di Psicologia del benessere di Ferrara, collabora da anni con il nostro istituto: offre la sua consulenza sia attraverso gli sportelli mensili (prenotabili su appuntamento presso la scuola) sia tramite incontri tematici con le famiglie. Inoltre svolge lavoro di affiancamento e tutoraggio dei docenti e degli educatori, osserva le classi in caso di necessità per supportare il lavoro degli insegnanti e fornisce agli studenti informazioni e consigli intorno al metodo di studio, ai fattori che facilitano l’apprendimento e ai sistemi per memorizzare e studiare con efficacia.

8. ORIENTAMENTO

Ai fini di una scelta motivata e consapevole, la commissione orientamento predispone ogni anno specifiche attività che possano aiutare gli studenti nella difficile scelta del percorso di studio da intraprendere dopo la scuola media. Tra le attività sono previsti incontri con esperti dei principali settori lavorativi, uscite orientative alle scuole e istituti professionali del territorio e visite a specifiche realtà professionali.

9. POTENZIAMENTO LINGUISTICO

Gardascuola riserva particolare spazio al potenziamento linguistico. Oltre alle tre ore settimanali curricolari di lingua tedesca, di cui una in co-docenza con il lettore di madrelingua, e di lingua inglese, il piano di studi offre altre due ore settimanali di lingua inglese veicolare su discipline di studio come la geografia e le scienze, svolte in co-docenza tra insegnante curricolare e lettore di madrelingua straniera. Completano il quadro moduli di educazione motoria in CLIL.

10. SALUTE, CITTADINANZA ATTIVA, SICUREZZA IN RETE

La scuola dedica particolare attenzione a progetti che, compatibilmente con l’età dei ragazzi, affrontano le principali tematiche legate alla salute, alla cittadinanza attiva, alla sicurezza in rete (rischi del web), con il coinvolgimento di esperti esterni (Azienda sanitaria, Polizia municipale, Casa Mia e altri enti).

11. PROGETTO ORTI DIDATTICI

La scuola aderisce al progetto provinciale “Orti didattici”, in particolare coinvolgendo gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, che permette di agganciare l’attività pratica “sul campo” (nel giardino e nell’orto della scuola) alla programmazione didattica, soprattutto di area scientifica. Il progetto si avvale del supporto degli esperti dell’Istituto Agrario di S. Michele all’Adige.

Menu