Laboratori opzionali

  1. Home
  2. Scuola elementare
  3. Laboratori opzionali
LABORATORIO DI SPORT

Nel laboratorio viene posta l’attenzione principalmente al movimento a corpo libero, ramo della ginnastica artistica, proposto e associato a giochi di espressività corporea con la musica. L’obiettivo è di riuscire a sviluppare nel bambino il senso di appartenenza con il proprio corpo e di essere un tutt’uno con esso, riconoscendolo come la propria “casa” attraverso il movimento, la gestione della sua forza e l’energia da esso prodotta.

LABORATORI IN LINGUA STRANIERA

Nel corso dei cinque anni di scuola gli alunni avranno la possibilità di aderire a laboratori di lingua inglese o tedesca, in base alla proposta che viene articolata per le diverse classi. Le attività si svolgeranno nei pomeriggi opzionali, gestite da docenti di madrelingua o con certificazione linguistica, i quali organizzeranno dei percorsi tematici per approfondire la conoscenza di vocaboli nuovi e di conoscenze culturali legati ai paesi stranieri. Il tutto sarà veicolato attraverso proposte ludiche, artistico-musicali e narrative, utilizzando strumenti didattici innovativi. Il divertimento è garantito!

LABORATORI ESPRESSIVI

Un insieme di attività espressive e creative che si basano sull’ascolto delle emozioni, sul linguaggio del corpo e sul dialogo inteso come scambio, ascolto di storie, ascolto di se stessi e dell’altro. Il laboratorio di italiano diventa quindi, un momento di racconto, creazione e manipolazione di storie, utile a trasmettere l’amore per la lettura e la scrittura sin dai primi anni della scuola elementare.

LABORATORI SCIENTIFICI

Nonostante i recenti sviluppi delle tecniche educative, di indagine e di comunicazione, l’ osservazione diretta di alcuni fenomeni scientifici rimane ancor oggi un esercizio di elevato valore educativo e di didattica scientifica. Questi sono alcuni degli aspetti più significativi che vengono messi in campo nei nostri laboratori:

  • capacità di osservazione
  • problematicità
  • metodo
  • manualità
  • organizzazione
  • curiosità

Un laboratorio, adeguatamente strutturato e organizzato, che non si limiti a confermare teorie già apprese e trasmesse frontalmente, ma che permetta ai bambini di imparare scoprendo in prima persona, ha la stessa efficacia di una lezione tradizionale, rivelandosi, a volte, anche maggiormente adeguato a particolari condizioni riscontrabili in classe.

All’interno di questa proposta, negli ultimi anni si è sviluppata l’intenzione da parte di alcuni docenti di offrire agli alunni la possibilità di avvicinarsi al mondo dell’orticoltura. Nasce così il laboratorio “Baby-orto”, rivolto prevalentemente ai bambini delle classi prime e seconde, i quali si cimenteranno nelle attività di semina, cura e raccolto di piccole piante e ortaggi nell’orto della scuola, con importanti riferimenti teorici ai programmi disciplinari di scienze e tecnolgia.
Un’esperienza concreta per sensibilizzare gli alunni alle tematiche ecologiche e ambientali che stanno diventando sempre più attuali.

PROGETTO DI CONTINUITA’ TRA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA MEDIA

Il passaggio fra un ciclo di studi e l’altro rappresenta per lo studente un’esperienza impegnativa. E’ necessario quindi favorire questo processo di cambiamento sviluppando preventivamente nello studente alcune competenze psico-sociali. Tale processo viene sostenuto con l’applicazione del “Progetto Continuità” in grado di garantire il diritto dell’alunno ad un percorso formativo completo e articolato. Il progetto ha come finalità: la qualità della progettazione formativa come pratica unificante per i due ordini di scuola; la creazione di un percorso formativo organico e completo, il raggiungimento degli obiettivi formativi sulla base delle opportunità già fornite dalla attuale scuola elementare.

PROGETTO NARRATIVA

Il progetto ha lo scopo di avvicinare i bambini al piacere della lettura. Proprio da qui nasce la decisione di un progetto più ampio, che ruoti attorno alla creazione di una biblioteca scolastica, strumento per:

  • educare alla lettura: principale obiettivo formativo della scuola in quanto induce a compiere un particolare esercizio di abilità linguistiche e cognitive, essenziali per la complessiva crescita intellettuale, affettivo-relazionale e sociale dell’alunno;
  • istituire laboratori di lettura aperti agli alunni, insegnanti e anche genitori;
  • progettare percorsi di lettura e altre attività connesse con il libro.

II progetto intende promuovere l’allestimento di una adeguata biblioteca di plesso, la strutturazione di un’ora di narrativa in classe, l’individuazione di tempi per l’ascolto e per la lettura personale, il tutto puntando al coinvolgimento delle diverse componenti e le risorse della comunità scolastica e del territorio.

PROGETTO TEATRO

Il teatro, inteso come gioco educativo, aiuta il singolo e il gruppo a procedere armonicamente nell‘ uso delle proprie risorse, interagendo e sperimentando vie nuove e interessanti. L’ attività teatrale si pone come arricchimento del curricolo in orario didattico e viene proposto trasversalmente a tutte le classi della scuola.
La sfida che ci si propone è quella di costruire un percorso quinquennale di EDUCAZIONE TEATRALE, partendo proprio dagli stessi bambini e dalla loro teatralità spontanea, istintiva, naturale, sotto la guida dell’adulto, che cercherà di metterla in luce, di arricchirla, valorizzarla, farla “venir fuori” (maieutica…), ma anche di contenerla e canalizzarla verso vie proficue.

Menu